giovedì 30 maggio 2013

I CIBI DELLA BELLEZZA


Fin dai tempi più remoti gli uomini hanno rivolto la loro attenzione alla Natura, per trovare in essa le sostanze atte al ripristino del loro stato psicofisico. 
La Natura, dalla sua parte, ha sempre risposto in ogni occasione alle richieste degli uomini offrendo acqua, protagonista assoluta del benessere dell'essere umano e principi nutritivi per alimentare in maniera adeguata tutte le necessità vitali. 
Nella società moderna, il concetto di Bellezza è inteso in maniera superficiale, ornamentale, ed è collegato ad un mondo esteriore fatto di maschere e scorciatoie.
Per gli antichi essere belli voleva dire essere sani, e per esserlo occorreva soprattutto attingere a cio' che la Natura offriva nella sua semplicità e naturalezza.
Anche noi dobbiamo ben tenere presente che per essere Belli occorre innanzitutto essere vivi e vitali dentro. La nostra immagine esterna e' una fotografia dello stato dei nostri organi, delle nostre emozioni e del nostro stile di vita.
Proprio per questo voglio parlarvi di quanto l'alimentazione possa incidere sulla Bellezza intesa come Salute Psicofisica. 
Un'alimentazione piu'sana, contribuisce certamente a migliorare il nostro aspetto, evitando intossicazioni croniche e il sovraffaticamento degli organi emuntori, cioè quelli deputati a mantenere pulito l'organismo:
fegato, reni, intestino, pelle.
Occorre orientarsi verso un'alimentazione naturale, che includa cibi semplici, non artefatti, possibilmente che provengano da coltivazioni biologiche e da allevamenti dove gli animali non vengano alimentati contro natura...
Il cibo che ingeriamo diventa sangue attraverso processi digestivi e metabolici, e con una trasformazione alchemica diventa parte dell'energia vitale di ognuno di noi.

Tanto più i cibi sono freschi e poco lavorati, tanto più l'energia che essi possiedono non si disperde e viene assimilata totalmente.

Tanto più gli alimenti conservano le caratteristiche legate ai cicli biologici naturali, e quindi il rapporto con il Fuoco, l'Acqua, l'Aria e la Terra, il Sole  la Luna e le Stagioni,  tanto più possiamo ritrovare dentro di noi l'equilibrio delle leggi che governano l'uomo e la Natura.

Ogni volta che ci nutriamo, portiamo dentro di noi, non solo proteine, carboidrati,  grassi, vitamine, sali minerali, oligoelementi, ma anche un'universo di odori, sapori, colori,  immagini, significati...


Ma vediamo in maniera più specifica alcune regole base, che tengono conto di una dieta, intesa come regime alimentare, tendenzialmente Mediterranea, che peraltro e' riconosciuta  dall' OMS come lo Stile Alimentare più adeguato per il nostro Benessere, cioè per la Salute intesa come assenza di malattia.


UNA BUONA COLAZIONE:

 Dopo il riposo notturno il nostro corpo deve ripartire e fare il pieno per affrontare gli impegni della giornata. Per cui il consiglio è di iniziare con del the verde, ricco di antiossidanti oppure con latte vegetale come quello di soya , di riso, di avena unito volendo a del caffè d'orzo. Ma la cosa importante e' quella di mangiare Carboidrati preferibilmente integrali, quali cereali, fette biscottate con miele, che ci possano caricare di energia da poter bruciare nell'arco della giornata.
Non dimentichiamoci mai che il carboidrato dovrebbe far parte del 55% della nostra alimentazione per avere un corretto serbatoio energetico dal quale poter attingere.

 UNO SPUNTINO A META' MATTINA

E' necessario fisicamente per attivare il metabolismo ed emotivamente, come vi ho detto precedentemente.per prenderci cura di noi anche solo per qualche minuto. Può essere a base di yogurth, ricco di fermenti lattici utili a riequilibrare la flora batterica, o frutta, per un corretto apporto vitaminico.

UN  PRANZO CONSISTENTE

 Un' abbondante porzione di verdura preferibilmente cruda, o appena sbollentata, affinchè mantenga integre le sue proprietà , e un bel piatto di pasta o riso possibilmente integrali, conditi con olio extravergine di oliva, parmigiano,  pomodoro fresco, verdura.

UNA MERENDA

Utilizziamo della frutta, che consiglio sempre di mangiare lontano dai pasti per evitare fermentazioni. Possibilmente non macedonia ma scegliendo un tipo di frutta per volta per evitare gas e gonfiori intestinali. Nella stagione calda può andare molto bene anche un frappè utilizzando latte vegetale e frutta, o anche un buon gelato naturale, per esempio a base  di yogurth.

UNA CENA LEGGERA

Prepariamo un bel piatto di verdura, che potrebbe anche essere un minestrone o un passato e accompagnamolo ad una porzione di  proteine, costituenti fondamentali di tutte le cellule.
Le proteine non devono mancare mai nella nostra alimentazione.
Per proteine intendo: pesce, carni bianche, legumi, uova, formaggi freschi, accompagnate volendo da  pane integrale. Per i condimenti oltre all'olio di oliva e' utile usare aceto di mele, ottimo detossinante, o limone. Cerchiamo di tenere la cena come pasto più leggero per evitare affaticamenti digestivi, e per la stessa ragione prendiamo l'abitudine di non mangiare troppo tardi per dare  tempo alla digestione di effettuare il suo ciclo prima di coricarci.

BERE ACQUA

Cerchiamo di essere costanti a bere almeno 1lt 1/2 di acqua al giorno. Senza la necessaria idratazione niente può avere effetto, come abbiamo visto e approfondito nel mio articolo sul'acqua.

Un'alimentazione così suddivisa permette al nostro corpo di avere tutto l'apporto necessario che ci permette di lavorare, studiare, muoverci, senza depauperarci di vitamine, sali minerali,
oligoelementi, zuccheri complessi, proteine  necessari al nostro fabbisogno quotidiano. Il risultato e'una perfetta funzionalità degli organi e di conseguenza una buona forma fisica con un'aspetto bello e sano.

E' importante ancora indicare qualche piccola regola per fare si che quanto detto sia realmente efficace.

Ridurre ai minimi termini  il consumo di latte e derivati, formaggi in crema, insaccati, grassi saturi, fritti, pasticceria industriale, caramelle, zuccheri, bevande gassate ricche di edulcoranti, alcolici e superalcolici, salse e alimenti  da fast food, prodotti in scatola ad alto contenuto di additivi e conservanti, sigarette...

Consideriamo che se si è costanti in un regime alimentare corretto, non è certo la situazione sporadica che
rompe un equilibrio ben radicato, anzi il fatto di sapere che si può trasgredire ci lascia quello spazio di libertà mentale che non ci invoglia certamente a farci del "male"sentendoci imprigionati.. Infatti la cosa curiosa è che quando percepiamo il Benessere alimentandoci in una maniera adeguata, istintivamente non abbiamo più voglia di abusi.




Il vino può naturalmente essere presente
nei nostri pasti nella quantità di un bicchiere e come tutti magari
già sapete preferibilmente rosso per le sue spiccate qualità antiossidanti.
Superfluo dire che e' fondamentale bere vini di qualità per evitare gli effetti nocivi delle sofisticazioni usate per vini di basso livello.

Abituarsi ad usare le erbe aromatiche, che non soltanto rendono più saporiti e digeribili i cibi, ma danno 
loro anche un apporto di luce e calore cosmico,che è collegato con il loro contenuto di oli essenziali.
Disponiamo così di un prezioso aiuto per stimolare la digestione, le funzioni organiche, il metabolismo e prevenire gli indurimenti dell'età.

Quindi  "Benvenuti a tavola":  basilico, salvia, rosmarino, coriandolo, prezzemolo,  noce moscata,zenzero, timo, maggiorana, origano, anice, pepe, peperoncino, cardamomo ecc.

 Variare il più possibile i cibi, per evitare sovraccumuli che potrebbero addirittura con il tempo crearci intolleranze, come abbiamo potuto vedere precedentemente.

  Ricordiamoci che siamo onnivori e dobbiamo mangiare un pochino di tutto, senza esclusioni a meno che non ci siano problematiche individuali particolari .

Il Buonsenso e la Moderatezza devono essere sempre nostri alleati.


Ovviamente queste sono tutte linee guida generali che poi come ho già specificato occorre personalizzare individualmente e nel caso di problematiche particolari o patologie richiedono l'aiuto di un Esperto in Nutrizione. 




..."NON E' UN LABBRO O UN OCCHIO QUELLO CHE CHIAMIAMO BELLEZZA, MA LA FORZA GLOBALE E IL RISULTATO FINALE DI TUTTE LE PARTI"...  (A.Pope)